• Sulle ali della fantasia, ogni libro apre i confini della mente, per rendere infiniti i paesaggi del mondo interiore...
  • Non sentite anche voi diffondersi un delicato ed irresistibile profumo di libri?
  • Mani che creano veloci, occhi che cercano colori e ricordi, desideri antichi di inventare nuove forme: la Bellezza che l'anima rincorre!

Biografia di

 

  • Masaru Emoto
  •  

    "Spesso mi chiedono: "Che parole ha usato per creare i più bei cristalli che ha fotografato?".
    Senza esitare rispondo:
    "Amore e Gratitudine"."

    "Forse finora avete creduto che le parole che usate tutti i giorni fossero solo strumenti per poter comunicare con gli altri. Questo è certamente vero, ma esse hanno anche un'altra importante funzione: contengono infatti l'elemento della vibrazione, che svolge un ruolo vitale nel grande disegno della natura"


    I suoi libri



    Masaru Emoto (Yokohama, 22 luglio 1943 - Yokohama, 17 ottobre 2014) è stato uno scienziato e saggista giapponese.
    Nato a Yokohama il 22 luglio 1943, Masaru Emoto si è laureato all'Università municipale di Yokohama con una specializzazione in relazioni internazionali.

    Dal 2004 al 2010 Masaru Emoto ha scritto diversi libri:

    • "La memoria dell'acqua",
    "La risposta dell'acqua",
    "L'acqua che guarisce",
    "Il Miracolo dell'acqua",

    nei quali spiega ampiamente la teoria della memoria dell'acqua, e documenta con immagini l'effetto che le parole, la musica, i pensieri e la preghiera hanno sull'acqua stessa.

    Inizialmente pensava che l'acqua risuonasse con l'energia di cui veniva investita e che l'acqua inquinata potesse essere recuperata attraverso la preghiera e le visualizzazioni positive.
    Nel 1986 aveva costituito la IHM Corporation a Tokyo e nell'ottobre 1992 aveva ottenuto il diploma di laurea dalla Open International University i medicina alternativa.

    Aveva poi approfondito i concetti di microcluster dell'acqua e l'analisi con risonanza magnetica.
    La sua fama deriva dall'aver messo a punto una tecnica che permette di fotografare al microscopio i cristalli d'acqua congelata.
    La particolarità di questo esperimento è che a seconda del tipo di luogo o ambiente in cui si trova l'acqua o influenza a cui viene sottoposta l'acqua sia essa sonora (musica), scritta (frasi o parole) o spirituale (preghiera) l'acqua nel momento della cristallizzazione, la forma del cristallo cambia.

    Secondo il ricercatore giapponese, l'acqua avrebbe una memoria energetica, e può essere influenzata e sollecitata dalle vibrazioni esterne dal luogo in cui si trova, dalla musica, dalle parole o dai pensieri.
    I suoi esperimenti sono molto semplici, in pratica prende una certa quantità d'acqua, la influenza con suoni, parole, pensieri, ecc.. poi prende 50 campioni da 0,5 ml ciascuno e li separa in diverse provette che saranno congelate a -27°C per 3 ore.
    Dopo di che vengono prese una alla volta e analizzate in una stanza a -5°c con un microscopio e fotografate.

    Nell'ultimo decennio gli studi dello scienziato Giapponese Masaru Emoto sono stati controversi ed osteggiati dalla comunità scientifica, ma questa condizione è abbastanza normale di fronte al coraggio dei nuovi sperimentatori...

    Secondo gli esperimenti di Emoto, se l'acqua viene esposta a sinfonie melodiche ed ispirate come quelle di Bach o Mozart si formano cristalli armoniosi nella forma e nelle simmetrie.

    Se invece viene sottoposta a musica dura, come ad esempio l'heavy metal, i cristalli sono totalmente diversi.
    Era solito affermare che "l'acqua è lo specchio che ci fa vedere ciò che non possiamo vedere.

    Ci fa capire che la realtà può cambiare anche con un singolo pensiero positivo".

    Fonti: Wikipedia, www.vivolibero.org





       


    TI INTERESSANO LIBRI DI QUESTO AUTORE E NON LI
    HAI TROVATI ELENCATI? PUOI CONTATTARMI E ORDINARLI!
    CLICCA

    QUI