• Sulle ali della fantasia, ogni libro apre i confini della mente, per rendere infiniti i paesaggi del mondo interiore...
  • Non sentite anche voi diffondersi un delicato ed irresistibile profumo di libri?
  • Mani che creano veloci, occhi che cercano colori e ricordi, desideri antichi di inventare nuove forme: la Bellezza che l'anima rincorre!


 

"L'UNO DETTO DIO"
Alla ricerca delle chiavi
della nostra esistenza

Autore Vittorio Marchi

17,00 euro

Non disponibile




Siamo davvero convinti di essere solo un aggregato di cellule, o siamo qualcosa di più?
La morte ha un ruolo?
E' necessaria?
Chi muore?

Siamo sicuri di morire?

Ecco un libro che si pone delle grandi domande!
Chi se le pone è un ricercatore, insegnante di fisica, che ha avuto per maestro scientifico, compagno di stanza e di studi Enrico Fermi.

Ed è affidandosi all’ attuale sviluppo del contesto scientifico che l’autore mette a disposizione informazioni e strumenti per lo scioglimento di convinzioni e credenze che alla luce della “nuova scienza“ non appaiono più così ineccepibili.

Per dirla con l’autore si tratta di:“un viaggio analitico attraverso scienza e coscienza che si propone di sondare l’esperienze degli astronauti della scienza del mondo occidentale e quelle degli psiconauti della coscienza del mondo orientale, così inconsapevolmente vicini...
E chi li ha ravvicinati?
Le ultime scoperte della fisica quantistica”.


Sapevate per esempio che i quanti sono particelle quando li guardiamo e onde quando non li guardiamo?
Le proprietà di una particella non esistono finché non sono osservate.

Può un fisico che si occupa del visibile arrivare a cogliere ciò che coglie il mistico, che indaga l’invisibile? Questo libro è la prova comprensibile che non si tratta più di scegliere e dividere, ma di armonizzare. TUTTO È UNO. “ Tu sei il mondo!” dicono i saggi.

Ebbene lo afferma anche il principio fisico della simmetria assoluta:

“Se effettivamente vogliamo un mondo migliore, nel bene e nel male, dobbiamo incominciare a capire che nessuno può sfuggire alla sua legge: quel mondo siamo noi”.