IL NETWORK MARKETING
Le nuove opportunità della pubblicità
e
del Lavoro autonomo


 

"Prima di trasformare il tuo portafogli da povero a ricco, devi trasformare il tuo Spirito da povero a ricco."
Robert Kiyosaki

 

Dalla introduzione del libro "Il business del 21° secolo" di Robert Kiyosaki:
"L'economia è in pezzi, il tuo posto di lavoro è nei guai ... se ancora ce l'hai.
E sai cosa? Lo sto dicendo da anni.
Ci è voluto un corllo finanziario globale perchè la maggior parte della gente mi desse ascolto. Ma questo libro non riguarda il come o il perché tutto sia andato a rotol.
Riguarda il motivo per cui questa cattiva notizia si rivela un'ottima notizia .. se sai cosa farne."


"I robot ti ruberanno il lavoro, ma va bene così: come sopravvivere al collasso economico ed essere felici"
Federico Pistono

 

 

 

Nell'ambito della filosofia di vita verso la Libertà Finanziaria che, come abbiamo visto dai libri proposti nella nostra selezione, comporta un cambiamento positivo e concreto nelle abitudini mentali e nel dare un diverso valore a se stessi rispetto al modo di lavorare, il Network Marketing è un settore lavorativo che risponde appieno a queste nuove prospettive di lavoro e guadagno.
Su tale argomento, o sarebbe meglio dire, sul "Pianeta Network marketing" si sono versati fiumi di parole, con pareri veramente divergenti.
Proviamo, allora, in questa nostra pagina, con semplicità, a dipanare nebbie e dubbi, per essere in grado di vedere esattamente ciò che può offrire un lavoro di questo tipo.
Una cosa è chiara, comunque: su questo "Pianeta" generalmente atterrano le persone più predisposte a condividere abbondanza e sogni e a relazionare con apertura mentale ed efficacia.
Persone, quindi, che conducono la loro esistenza sulla strada di una continua crescita personale e professionale.


Cosa vuol dire Network Marketing?
In inglese "net-work" significa letteralmente rete-lavoro. Quindi, si intende un lavoro strutturato attraverso una rete di relazioni (o interscambi commerciali) tra persone che collaborano tra loro.
Marketing è tutto ciò che si occupa di diffusione e commercializzazione di prodotti o servizi; quindi potremmo tradurlo con la parola italiana "pubblicità".
Abbiamo così definito un lavoro pubblicitario affidato ad una rete diffusa di persone che usufruiscono di determinati prodotti e/o servizi e contemporaneamente ne parlano ad altre, invitandole a utilizzare i medesimi prodotti e/o servizi.
In italiano potremmo tradurlo con la definizione "lavoro pubblicitario tramite il PASSAPAROLA".
Il PASSAPAROLA è, d'altra parte, la forma pubblicitaria più antica e più efficace che esiste, molto spesso effettuata dai più in maniera gratuita.
La differenza sta nel fatto che, in questo caso, il passaparola viene regolarmente retribuito attraverso provvigioni pagate dalla azienda produttrice, in proporzione al volume di affari che i suoi clienti diretti generano attraverso il loro personale consumo e quello delle persone a cui hanno presentato i prodotti.

 

Cosa si guadagna con il Network Marketing?
La retribuzione può essere più o meno cospicua, in relazione a quanto più o meno intensamente il singolo cliente/pubblicitario (in inglese "networker") stabilisce di effettuare il passaparola.
Tutto, quindi, è affidato alla volontà personale, in piena libertà di scelta.
Qualcuno può accontentarsi dello sconto favorevole che l'azienda venditrice offre ai suoi clienti diretti, qualcuno può decidere di trasformarsi in libero professionista, dedicando alla pubblicità dell'azienda e dei prodotti tutto il proprio tempo lavorativo, qualcuno può decidere di dedicare alcune ore alla settimana, mantenendo la propria normale attività.
I compensi saranno dunque legati al grado di coinvolgimento che il "networker" sceglie di applicare in tale attività commerciale.
Ciò che può nascere da questo tipo di attività pubblicitaria, è un reddito naturalmente variabile, legato ai volumi di vendite che si generano dai consumi dei clienti coinvolti nel progetto, (come d'altronde succede quando si ha un lavoro di rappresentanza o di agenzia), che può però avere una espansione illimitata, in base al personale impegno, e indipendentemente dal momento dell'inizio di tale attività.
Inoltre, molto spesso, le aziende che utilizzano il network marketing, offrono ai loro networker continui corsi di formazione professionale, che permettono una sostanziale crescita in termini non solo professionali, ma anche personali, rispetto soprattutto all'importante caratteristica di questo lavoro, che si basa sulla stretta relazione interpersonale con i propri collaboratori.
La crescita personale nel mondo del lavoro, è ancora molto sottovalutata dalla stragrande maggioranza delle persone, sia che si tratti di lavoratori dipendenti, sia di lavoratori autonomi. Non tenersi informati sui veloci cambiamenti che l'attuale sistema economico sta subendo, mette a rischio la sopravvivenza di moltissime aziende, oltre che alla loro produttività.
Il N.M., vivendo di relazioni intense e costanti, è un ottimo strumento di crescita personale, e offre, proprio per la sua caratteristica di espandere alla base dei consumatori/networker grandi quantità di denaro (denaro risparmiato dalle aziende rispetto ad altre costose forme pubblicitarie - vedi costi spot tv - pagine di quotidiani - cartellonistica stradale - ecc.), opportunità di elevazione sociale e finanziaria anche a persone che non abbiano capitali da investire.
 
Praticare il Network Marketing comporta dei rischi economici?
In genere per iniziare tale attività non sono necessari investimenti in denaro, se non con il proprio consumo personale dei prodotti venduti dall'azienda.
A differenza di quello che avviene quando si decide di aprire una attività commerciale, come, per esempio, un negozio o un laboratorio artigianale, dove, invece, sono necessarie ingenti quantità di denaro, con il conseguente rischio di "fallimento" e perdita degli stessi... nel caso l'avviamento della nuova azienda non abbia il successo desiderato...
Quindi, si può affermare che il network marketing è una attività autonoma, che si realizza con la collaborazione di tante persone autonome, che, a fronte di un minimo investimento di denaro, può portare a dei buoni o addirittura ottimi guadagni, senza il rischio di perdere il "capitale iniziale", perchè non esiste "capitale iniziale"!

 

 

"Il Network Marketing non è l'attività perfetta, è soltanto la migliore."
Eric Worre

 

Il Network Marketing è una attivita etica?
Molto spesso si sente dire che chi fa network sfrutta le persone "reclutate". E' un pensiero che si è diffuso negli anni perchè le truffe nelle attività umane (in qualsiasi settore) sono sempre esistite.
Ma, e ripetiamo ma (e questo continua ad essere un concetto valido per qualsiasi attività lavorativa!)., le truffe effettuate ai danni di altre persone non dipendono dal sistema di lavoro in rete, piuttosto da pensieri perversi di quelle persone che ritengano sia più facile guadagnare molto tradendo la fiducia di altre, invece di collaborare con entusiasmo per condividere i buoni frutti che arrivano da attività oneste
. Il network marketing fa parte di certo di questa categoria di attività, in quanto è considerato da tutti lecito ed onesto pubblicizzare i propri prodotti per venderne grandi quantità e quindi guadagnare tanto. Chi non vorrebbe tutto ciò?
Promuovere il consumo di determinati prodotti e nel contempo invogliare le persone a guadagnare più denaro per la propria vita, la propria famiglia, per garantirsi una pensione più dignitosa (in questi ultimi tempi sarebbe già bello pensare di poter andare in pensione...), è un'attività tanto lecita quanto può esserlo quella dei più grandi studi pubblicitari che organizzano per i loro clienti (case produttrici) campagne di marketing costose e martellanti.
Forse un pò di più, visto che chi pratica questo tipo di lavoro, per "con-vincere" le persone che incontra ad aderire al progetto, ci mette la "faccia" personalmente, sicuro che sta proponendo non solo di consumare uno o più prodotti e servizi con un elevato rapporto tra qualità e prezzo, ma che sta offrendo una opportunità di lavoro professionale con buone prospettive di guadagno.
Il volume di guadagno sarà legato non tanto al numero di persone che hanno risposto "Sì" alla sua proposta di business, ma al fatto che queste persone siano soddisfatte del prodotto, lo consumino con interesse, e con entusiasmo lo propongano ai propri conoscenti.
Se tutti sono soddisfatti, tutti guadagnano.
Altrimenti, essendo un lavoro remunerato in percentuale sul volume di vendite effettuate dai clienti, è chiaro che, se nessuno acquista, nessuno guadagna.
Per questo motivo, si dice che il network marketing è un lavoro "meritocratico". Guadagnano solo le persone che sono brave a coinvolgere in senso positivo altre persone, portandole al massimo della soddisfazione, sia in termini di "spesa effettuata" sia di loro personali guadagni.
Inoltre, le persone attive e propositive, in genere non si preoccupano di quanto guadagnerà la persona che le ha offerto l'opportunità, ma penseranno, sin dall'inizio ad attivarsi verso il proprio guadagno, legato al guadagno delle persone che saranno in grado di coinvolgere a loro volta.
Attenzione, però, che nel network marketing, essendo un lavoro che si basa sulle relazioni a lungo termine, non è possibile effettuare il "mordi e fuggi" che una volta facevano molti agenti di commercio "d'assalto"!
In questo lavoro le relazioni devono essere il più possibile leali e aperte, vi deve essere fiducia e capacità di sostenere, di coinvolgere, di motivare, di entusiasmare con sincerità sé stessi e gli altri.
Ed è per questo motivo che il net-work marketing diventa anche uno strumento di crescita personale molto potente.
 
Chi utilizza il Network Marketing?
Da studi universitari (vedi "Social Networks Offline" - Marketing di rete e crescita aziendale di Carolina Guerini), emerge sempre più la tendenza per le grandi imprese ad affidare la pubblicità dei prodotti al passaparola strutturato.
In effetti, pare che i costi pubblicitari, che incidono mediamente sul prezzo di vendita dal 30% al 70%, possano abbassarsi notevolmente, preferendo pagarne comunque una parte a chi consuma direttamente e pubblicizza al contempo.
Nell'ottica di fidelizzare i clienti abituali, è di certo molto incentivante per questi ultimi, continuare a consumare i prodotti di una azienda che, oltre alla qualità e al buon prezzo, li premia ulteriormente se invitano altre persone ad acquistarli. E così, all'infinito, senza temere che il mercato si saturi, soprattutto quando si tratta di prodotti buoni e di largo consumo.
Quindi, dal punto di vista del consumatore è molto meglio essere pagati per far pubblicità ad un prodotto che consuma, che pagare la pubblicità sul prezzo di acquisto del prodotto stesso!
 
Un pò di storia del Network Marketing
La prima azienda che scoprì l'enorme potenziale di questa virale forma pubblicitaria fu l'americana "California Vitamin" nel 1940, notando che la grande maggioranza dei suoi clienti erano parenti ed amici dei primi agenti di vendita che aveva assunto, e che continuavano produttivamente ed entusiasticamente a promuovere i prodotti ad altre persone. Nacque dunque la necessità di creare un sistema funzionale ed equo per il pagamento delle commissioni a tutti. Questa azienda esiste ancora, sotto il nome di "Nutrilite", dopo, quindi più di 70 anni di "network marketing".
Dall'esempio positivo di questa azienda, sono nate tante altre reti di consumo e di vendite capillari e, ogni volta che si tratta di organizzazioni serie ed efficacemente organizzate, il successo è garantito per tutti, sia per l'azienda produttrice che per i clienti/networker professionisti.
 
Legalità del Network Marketing?
Come in tutte le attività umane (purtroppo nessuna esclusa), persone senza scrupoli possono aver approfittato dell'efficacia di tale sistema pubblicitario, per "inventarsi" facili strade di facili guadagni, nascondendo loschi affari dietro falsi network.
Sono sorti, truffaldinalmente, sistemi di reclutamento di persone a cui venivano richiesti grandi impegni finanziari, promettendo "favolosi" guadagni senza dare a fronte del denaro versato un equivalente prodotto o servizio.
In quasi tutti i casi, sono avvenute vere e proprie truffe, e, fortunatamente, spesso i responsabili di tali gravi reati sono stati condannati a scontare molti anni di carcere (vedi caso Ponzi).
Da queste esperienze, le persone che non hanno approfondito le caratteristiche del vero net-work marketing, possono cadere nel pensiero errato di paragonare un lavoro serio e legale in un sistema cosiddetto piramidale, invece illegale e assolutamente da evitare.
In qualsiasi Paese in cui una azienda vuole commercializzare i suoi prodotti attraverso una "rete di lavoro tramite passaparola", è tenuta ad ottemperare a severissime leggi che proteggono i consumatori/lavoratori da eventuali frodi, insoddisfazioni, difetti di fabbrica, ecc.
In Italia esiste una legge che tutela ogni cliente/networker, la legge 173/2005 (clicca qui per leggere), e che prevede anche una particolare tassazione ad hoc per i redditi derivanti dall'attività di network (clicca qui per leggere).  
copyright-nelcastellodipaola.  
Nel videl seguente puoi vedere una esplicativa animazione di come funziona il lavoro pubblicitario in rete.

 

LIBRI sul NETWORK MARKETING

 
 
 

"IL BUSINESS DEL 21° SECOLO"
autore Robert T. Kiyosaki
12,00 euro

 

 
 

"SOCIAL NETWORK MARKETING"
Marketing di rete e crescita aziendale
autrice Carolina Guerini
25,00 euro

 

 
 

"I 7 SEGRETI PER GUADAGNARE CON IL NETWORK MARKETING"
autore Michele Zanatta
8,90 euro

 

 
 

"GO PRO"
autore Eric Worre
15,90 euro

 

 
 

"LA FORMULA DEL SUCCESSO NEL NETWORK MARKETING"
autore Chris Taylor
10,00 euro

 

 

Guarda il video qui sotto:
Una lucida e precisa analisi dei tempi
che stiamo vivendo!



dal suo sito www.it.fede.online
Federico Pistono è imprenditore, angel investor, ricercatore, divulgatore scientifico e public speaker.
Ha conseguito la Laurea in Informatica all'Università di Verona, e si è specializzato in tecnologie esponenziali alla Singularity University, nel parco di ricerche Ames della NASA.

È Head of Blockchain di Hyperloop Transportation Technologies, il primo trasporto supersonico su terra della storia, ed è futurist ed esperto di tecnologia del programma "CODICE: la vita è digitale" in onda su Rai1.

Federico ha più di 15 anni di esperienza professionale in diversi campi: informatica, tecnologie wireless, amministrazione di sistema, sviluppo web, product management, design UX, interazione uomo-macchina, educazione, divulgazione scientifica, produzione, montaggio, sceneggiature e regia.

A 31 anni è diventato il membro più giovane di Italian Angels for Growth, il più grande e prestigioso gruppo di Angel Investor in Italia.
Ha co-fondato quattro startup-due in Italia e due negli USA-nei settori dell'e-learning, della produzione e distribuzione dei media, della tecnologia wireless, ed è stato consulente per la tecnologia e l'innovazione per governi e aziende della lista Fortune 500, tra cui Lufthansa e Google.

È autore di tre libri:
- Il futuro del lavoro "IA, ROBOT E IL LORO IMPATTO SOCIALE"
"I robot vi ruberanno il lavoro, ma va bene così: come sopravvivere al collasso economico ed essere felici", un successo internazionale pubblicato in italiano, inglese, spagnolo, tedesco, portoghese, coreano e cinese. "Davvero eccellente.
Un lavoro molto significativo.Mi è piaciuto moltissimo."
- PETER DIAMANDIS SUL LIBRO DI FEDERICO
Fondatore e Presidente di X PRIZE Foundation Chairman di Singularity University
Autore best-seller del New York Times Co-Fondatore di Zero-Gravity Corporation Institutions
Il suo lavoro è stato citato e utilizzato dalle più importanti istituzioni economiche, università e think tank, tra cui la Intelligence Unit della rivista The Economist Intelligence Unit, il Governo Italiano, Google EU Public Policy e la Commissione Europea.

- "A Tale of Two Futures", un romanzo di fantascienza

- "Startup Zero.0 Imparare dai fallimenti per creare successi. Dalla Silicon Valley all'Italia", pubblicato con Hoepli nel 2017.
Consigli senza filtri da un Angel Investor e imprenditore seriale. Questo libro demistifica la mitologia attorno al mondo delle startup italiane e offre una visione chiara e concisa di cosa sono, come si creano e come funzionano, attraverso numerosi suggerimenti pratici derivati dall'esperienza dell'autore.
Dall'idea al modello di business, dal formare il team a come raccogliere soldi, parlare con gli investor, fare crescere la startup, quali sono le dure verita` che nessuno ha il coraggio di dirti?

TI INTERESSANO ALTRI LIBRI SU QUESTO ARGOMENTO E NON LI
HAI TROVATI ELENCATI? PUOI CONTATTARCI E ORDINARLI!
CLICCA

QUI