BIOGRAFIA di
PAMELA LYNDON TRAVERS


 

Pamela Lyndon Travers con Walt Disney
 
"C'è qualcuno che possa dirmi qual è la cosa più forte del mondo? Io credo che sia la Pazienza. Perché a lungo andare la pazienza supera tutte le cose."

 

Helen Lyndon GOFF nata a Marysborough, in Australia, nell'agosto del 1899, rimasta, ancora piccola, orfana del padre, cominciò a pubblicare poesie ancora adolescente e, più o meno altrettanto giovane, cominciò la sua carriera di attrice per la quale girò Australia e Nuova Zelanda, prima di approdare in Inghilterra nel 1924.
Nel regno Unito si dedicò a lungo soprattutto alla poesia, assumendo lo pseudonimo di Pamela Lindon Travers.
Un giorno però si mise al tavolo e cambio genere.
Fu così che nacque Mary Poppins.
E nel 1934, quando per la prima volta vide le stampe, fu un successo senza precedenti, che aprì la porta ad una serie di ulteriori sette episodi della Magica Tata.
Quando le fu chiesto come fosse nato il suo personaggio, la Travers rispose solo che un giorno era stata Mary Poppins stessa a presentarsi a lei dicendole di metterla su carta.
Solo molto anni dopo, ormai ottantenne, raccontò ad una rivista inglese che Mary Poppins prendeva spunto da una storia inventata molti anni prima, ancora bambina, per intrattenere le sorelline minori in un momento assai tragico, di forte depressione della madre.
Un personaggio immaginario che le avrebbe sempre tenuto compagnia quindi, fino a quando la sua creatrice non ha deciso di consacrarla alla letteratura, per la gioia di generazioni di bambini e non solo.
P.L. Travers ha sempre difeso la propria privacy ad ogni costo, perciò di lei non sappiamo molto, a parte fu studiosa di Filosofia Zen, Buddhismo, tradizione degli Indiani d'America.
Fu allieva di Georges Ivanovitch Gurdjieff.
All'età di 40 anni prese in adozione un ragazzino irlandese, Camillus, e nel 1977 venne insignita dell'Ordine dell'Impero Britannico.
Non si sposò mai e passò quasi un ventennio a rifiutare la corte serrata di Walt Disney, intenzionato ad acquisire i diritti su Mary Poppins.
Alla fine capitolò, non si sa perché né come, probabilmente il buon Walt le fece un'offerta irrifiutabile, quindi nel 1964 la Disney poté realizzare il film che tutti conosciamo e amiamo.
Forse anche cedere, sebbene abbia più volte dichiarato di essersene pentita, condannando esplicitamente la trasposizione filmica della "sua" Mary Poppins, fu un'intuizione felice che permise al suo personaggio di farsi scolpire nella mente di generazioni di bambini e adulti, ben oltre la fortuna dei libri che l'avevano generata.
P.L. Travers morì nel 1996 all'età di 96 anni, lasciando una produzione letteraria di notevoli dimensioni e un mito moderno: Mary Poppins.

Le sue opere:
- "Mary Poppins" (1934)
- "Mary Poppins ritorna" (Mary Poppins Comes Back, 1935)
- "Viaggio per mare viaggio per terra" (I Go By Sea, I Go By Land, 1941)
- "Aunt Sass" (1941)
- "Ah Wong" (1943)
- "Johnny Delaney" (1944)
- "Mary Poppins apre la porta" (Mary Poppins Opens the Door, 1943)
- "Mary Poppins nel parco" (Mary Poppins in the Park, 1952)
- "Gingerbread Shop" (1952)
- "Mr. Wigg's Birthday Party" (1952)
- "The Magic Compass" (1953)
- "Mary Poppins dalla A alla Z" (Mary Poppins From A to Z, 1962)
- "La volpe alla mangiatoia" (The Fox at the Manger, 1963)
- "Friend Monkey" (1972)
- "Mary Poppins in cucina" (Mary Poppins in the Kitchen, 1975)
- "Two Pairs of Shoes" (1980)
- "Mary Poppins in via dei Ciliegi" (Mary Poppins in Cherry Tree Lane, 1982)
- "Mary Poppins e i vicini di casa" (Mary Poppins and the House Next Door, 1989)
 
Fonti: Wikipedia, biografieonline.it  

   


TI INTERESSANO ALTRI LIBRI DI QUESTO AUTORE E NON LI
HAI TROVATI ELENCATI? PUOI CONTATTARMI E ORDINARLI!
CLICCA

QUI