• Sulle ali della fantasia, ogni libro apre i confini della mente, per rendere infiniti i paesaggi del mondo interiore...
  • Non sentite anche voi diffondersi un delicato ed irresistibile profumo di libri?
  • Mani che creano veloci, occhi che cercano colori e ricordi, desideri antichi di inventare nuove forme: la Bellezza che l'anima rincorre!


 

"Reality Transurfing"
"SCARDINARE IL SISTEMA TECNOGENO"


Autore Vadim Zeland

18,60 euro

 



Come diventare arbitri della propria realtà?

Il primo e più importante passo è: scardinare il principio della società.
Smettere di credere che "se tutti pensano e fanno così vuol dire che è giusto".
Uscire dai ranghi.
Smettere di marciare dietro al successo surrogato altrui e dirigersi alla ricerca del proprio.
Colui che esce dai ranghi ottiene sempre dei privilegi: guardare dall'esterno e vedere dove stanno marciando tutti gli altri; liberarsi dalle mollette e dagli stereotipi della società; imparare a vedere e a capire quello che gli altri non vedono e non capiscono; smettere, infine, di aspirare a essere i migliori, per diventare invece gli unici.
Se non hai talenti o pregi eccezionali il sistema prevede che tu non possa essere "primo". a dispetto di ogni ragionevole previsione, tu prenditi il diritto di essere unico.
Mentre tutto sembra procedere in modo lineare, secondo l'iter prestabilito e inarrestabile del progresso tecnologico, il cancro del sistema ha iniziato a crescere, indipendentemente dalla volontà dell'uomo.
Anestetizzati a nostra insaputa, sopravviviamo, dormendo un sonno profondo della coscienza che nemmeno sospettiamo.
Inconsapevoli viti d'ingranaggio di un sistema autoregolato e distruttivo, continuiamo a riempire le file di quelli che marciano nella direzione che è stata loro indicata.
Ma potrebbe esserci un'alternativa: rimanere all'interno del sistema scoprendone le carte, per poter utilizzare le sue regole perverse a nostro vantaggio.
Grazie a questo libro impareremo la tecnica della liberazione e riusciremo a crearci il mondo che vogliamo, elevando il nostro potenziale creativo a livelli inaspettati.
Quella che Zeland ci offre è una chance unica per scardinare la "matrix" e fuggire verso la libertà.
Questa è l'unica vendetta possibile contro un sistema che appiattisce e livella le personalità in modo subdolo e stereotipato.
La realtà è che siamo persone uniche.
Ora anche libere.
È un privilegio per pochi.

Sfruttiamolo.